La costruzione di un progetto formativo

Come in architettura, il progetto formativo è una pratica che coniuga un certo rigore metodologico e il piacere della creazione. Pensando alla progettazione di uno spazio, l’architetto ha la capacità di comprendere e interpretare un bisogno e trasformarlo in una nuova idea da realizzare.

Egli esprimerà al meglio la sua professionalità nel progettare la vostra casa se insieme ricostruirete le vostre abitudini, individuerete i limiti che avete riscontrato vivendo tanti anni nella vostra abitazione attuale, traccerete i desiderata rispetto a un immaginario di momenti di vita casalinga, di attività condivise, di relax ecc. A partire da elementi incontrastabili quali la struttura portante, la metratura, il bagaglio normativo a cui fare riferimento, e il budget, l’architetto elaborerà in modo creativo (e quanto più partecipato) una soluzione abitativa pensata per migliorarvi la vita.

La costruzione di un progetto formativo ha la stessa tensione tra “regole del gioco” e gesto creativo.

Come ti creo un progetto formativo

La creazione prende forma a partire da un’attenta analisi di ciò che è lo status quo di un’organizzazione, ovvero qual è il contesto di riferimento di un team aziendale, o di una categoria di lavoratori dello stesso settore ma da imprese differenti, o addirittura di un territorio entro il quale si rilevino specifiche carenze sul piano delle competenze richieste dal mercato del lavoro locale.

La comprensione delle dinamiche interne aziendali, o la conoscenza delle problematiche legate all’evoluzione dei processi di un settore industriale, sono gli aspetti che definiscono il quadro entro cui far emergere il fabbisogno formativo.

Un’indagine, quanto più gestita con tecniche sul campo (colloqui e survey ad esempio) per sondare conoscenze, skill e competenze delle persone, ma anche modalità di agire i ruoli, sarà la chiave attorno cui si costruiranno gli obiettivi formativi che tracceranno la direzione lungo la quale costruire il piano.

Ponendo l’attenzione sulla formazione in azienda, spesso l’analisi dei fabbisogni viene considerata una per­dita eccessiva di tempo, in quanto la “visione da dentro” viene considerata la più oggettiva, ritenendo quindi di avere già chiare le soluzioni. A seguito di un’indagine condotta con metodologie professionali, queste soluzioni non sempre si rivelano essere le più utili.

L’architettura dell’intervento

Entrando nel merito dell’architettura di un intervento formativo ci sono alcuni aspetti metodologici che è utile adottare.

Innanzitutto la sequenza e la coerenza dei contenuti e la loro gradualità, considerando che il processo di apprendimento sarà più riuscito quanto più le parti del piano risulteranno collegate e integrate.

A ciò si aggiunge l’importanza dell’alternare metodologie formative differenti, in grado di tenere alto l’interesse dei partecipanti su tutta la durata del corso: lezioni frontali, laboratori, simulazioni, sessioni individuali, sessioni on line.

La definizione di moduli, considerabili come unità di apprendimento, permette di suddividere il piano in blocchi unitari con una loro compiutezza nella trattazione dei contenuti, facilitando significativamente la memorizzazione dei contenuti.

Infine un aspetto strategico che determinerà l’efficacia di un corso e il suo successo, è ciò che resterà nella mente e nell’esperien­za delle persone che vi hanno partecipato, e che dipenderà principalmente dall’atmosfera che si è respirata. Le modalità comunicative hanno infatti un grande impatto sul clima che si crea tra le persone in aula e possono agevolare rapporti posi­tivi tra i partecipanti e creare un vissuto di gruppo, non competitivo.

Pensando all’architettura del piano, possiamo immaginare una struttura a cascata: obiettivi generali, declinati in obiettivi specifici più puntuali, tradotti in contenuti, che saranno trasferiti all’interno di moduli.

Più gli obiettivi saranno ben definiti, più fa­cile sarà descrivere e trovare la strada del “come” raggiungerli.

Scrivi tu il primo commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati da *.

X

Questo sito utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione possibile. Per dare il tuo consenso al loro utilizzo, clicca l'apposito bottone. Se vuoi approfondire, puoi visitare la pagina dedicata per capirne di più. Voglio approfondire

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi