Verso un approccio “lean”

Il mondo del lavoro è profondamente cambiato e ci permette di costruire attività che garantiscano un’entrata accettabile e diano sfogo ai nostri talenti e alle nostre passioni; oggi è sicuramente più facile che in passato, a patto che ci si attrezzi con gli strumenti e le strategie adeguate.

Dalla mia esperienza di orientamento e di coaching sulle tematiche del lavoro, osservo che sempre più persone faticano a lavorare in azienda, per ragioni di benessere personale, per il clima stressante e troppo competitivo, per la distanza tra ciò che l’azienda persegue e i valori e le aspirazioni personali.

Allo stesso tempo, il clima di incertezza in  cui ci abituiamo a vivere porta con sé dubbi e paure nell’assumersi il rischio di aprire una propria attività.

Il sogno però resta.

Occuparsi a tempo pieno di una propria passione, guadagnare di più rispetto a ciò che si crea,  gestire il proprio tempo, sono questioni sempre più sentite.

Ma come fare?

Alcuni elementi caratteristici della realtà in cui viviamo ci vengono in aiuto.

Prima di tutto la tecnologia: attraverso il web possiamo promuovere servizi e prodotti stringendo rapporti con utenti e clienti in tutto il mondo. Parlando di marketing, ciò che, solo vent’anni fa, era appannaggio di grandi aziende oggi è possibile con un sito web ben posizionato e una strategia social mirata.

Cambiano i consumatori che richiedono sempre più prodotti di nicchia: con pochi investimenti possiamo riuscire a ricavarci un nostro posto nel mercato e divenire unici e riconoscibili.

Inoltre, per diversi fattori, i posti di lavoro in azienda diminuiscono, ma le aziende tendono a esternalizzare servizi, creando partnership con realtà imprenditoriali specializzate.

Non ultima questione l’informazione più accessibile: l’osservazione di ciò che “c’è fuori” può portarci a identificare attività inconcepibili fino a poco tempo fa, permettendoci di sfruttare le nostre idee innovative e le nostre capacità a tutto tondo.

Tutto questo ha prodotto approcci inediti nell’affrontare nuovi business.

Eric Ries, l’ideatore del concetto di “Lean Start Up”, teorizzato nell’omonimo libro (pubblicato in Italia come “Viaggiare leggeri”), ha sviluppato un metodo per aprire attività o lanciare progetti con pochi investimenti e con un aumento considerevole della possibilità di avere successo.

Tradizionalmente, il lancio di un’attività si sviluppa con i seguenti passaggi: hai un’idea, prepari un business plan, raccogli i fondi, apri un’attività. Alla base vi è la speranza che qualcuno comprerà ciò che noi abbiamo da offrire: il potenziale imprenditore segue pertanto un metodo previsionale secondo cui immagina un’attività, studia a tavolino come sarà il prodotto nel dettaglio e fa un’ipotesi sulle vendite future.

La lean start up funziona esattamente all’opposto. Il pensiero “lean”, letteralmente agile, che in modo traslato potremmo intendere come “mettere al bando gli sprechi”, si riferisce al modo in cui un imprenditore ancora prima di aprire la sua attività:

– investe il minimo possibile (COSTRUISCE) ,

– sperimenta e verifica sul campo le ipotesi su cui si basa la sua idea (MISURA),

– osserva i feedback che ottiene e ne ricava insegnamenti (IMPARA).

Questa modalità, che si basa sui fatti verificati e non su previsioni, rende l’imprenditore esperto del settore molto prima del lancio vero e proprio . Egli inoltre revisiona il suo modello di business più volte a partire dai feedback che riceve.

Il concetto di lean nasce attorno al mondo delle start up, società innovative in forma temporanea con un business model scalabile, ma sempre di più gli insegnamenti di questo metodo risultano di stimolo anche per i business più tradizionali: un approccio più sperimentale rispetto all’elaborata pianificazione, l’importanza dei feedback dei clienti rispetto alle intuizioni dell’imprenditore, l’interazione continua con il mercato per un miglioramento costante.

Scrivi tu il primo commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati da *.

X

Questo sito utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione possibile. Per dare il tuo consenso al loro utilizzo, clicca l'apposito bottone. Se vuoi approfondire, puoi visitare la pagina dedicata per capirne di più. Voglio approfondire

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi